Chi siamo

Peter-Hendricks

Presentazione

Costantino Case

CostantinoCase è una struttura giovane e dinamica che opera con professionalità e attenzione nel mercato immobiliare che negli anni si è fatto sempre più esigente.

L’agenzia è composta da professionisti di consolidata esperienza, in grado di rapportarsi alle dinamiche del mercato immobiliare sempre in continua evoluzione e rappresenta la crescita organizzativa dell’agenzia immobiliare grazie alla collaborazione attiva di un collaudato gruppo di professionisti, quali notai, avvocati, commercialisti, architetti e geometri, offre le potenzialità della struttura aziendale, ma la flessibilità e la cura dello studio professionale.

Contattaci

La zona Navigli

La Zona Navigli un tempo molto “popolare” era quartiere di negozietti e mercatini, attualmente è caratterizzata dalla presenza, di numerosi artisti, nelle piccole vie e lungo i marciapiedi affacciati ai canali tante le botteghe di lavoro manuale e creativo, pittori, scultori e musicisti. Turisti e giovani studenti universitari movimentano le serate, ristoranti, pub, locali di musica rendono il quartiere un vero polo attrattivo della movida notturna milanese. L’atmosfera che si respira ai Navigli è davvero particolare, antichi posti e angoli che profumano di storia, una delle zone più caratteristiche di Milano.

Breve storia dei Navigli

I Navigli sono un sistema di canali artificiali e navigabili realizzati tra il XII e il XVI secolo per fornire l’acqua al centro della città per il trasporto delle merci, il trasporto dei marmi utilizzati per la decorazione del Duomo avveniva proprio attraverso questi canali.

Studiati da Leonardi Da Vinci

Nel 1482 Leonardo da Vinci fu incaricato da Ludovico il Moro di studiare un sistema che permettesse una migliore navigazione dei Navigli all’interno della città di Milano superando la problematica del dislivello tra la parte alta di Milano e quella bassa. Leonardo perfezionò così il sistema di chiuse. Si trattava di una sorta di piccole dighe apribili e regolabili, che permettevano il passaggio a valle o la risalita a monte delle imbarcazioni. Nel 1805 con Napoleone si completò la costruzione del Naviglio Pavese, in quegli anni si giunse alla massima funzionalità dei collegamenti: il mare si raggiungeva tramite il Naviglio Pavese e il Po, il Lago Maggiore tramite il Naviglio Grande e il Ticino, il Lago di Como tramite il Naviglio della Martesana e l’Adda.

Studiati da Leonardi Da Vinci

A partire dalla seconda metà dell’Ottocento, con lo sviluppo del sistema dei trasporti ferroviari e tranviari, il sistema di trasporto fluviale dei Navigli iniziò a decadere lentamente. Nel periodo fascista poi i Navigli vennero progressivamente coperti. Per ultimo, nel 2015 in occasione dell’Expo è stato effettuato un importante lavoro di riqualificazione della Darsena, luogo di incontro tra il Naviglio Pavese e il Naviglio Grande, rendendola un piacevole luogo all’aperto per una passeggiata su di un’ampia area pedonale.